La serenità e il benessere sono diritti fondamentali della persona, tuttavia in alcuni momenti della vita possono essere difficili da trovare. Ma cosa significa stare bene? La salute è un concetto personale, a volte anche faticoso da definire, perché va oltre la semplice assenza di malattia in quanto frutto di fattori biologici, psicologici e sociali in interazione.

Mente e corpo sono le due facce della stessa medaglia che funzionano in sintonia, non sono due elementi separati. Se solo osserviamo come il nostro stomaco sente le farfalle quando siamo innamorati, oppure come il nostro cuore batte più forte se ci spaventiamo, o come ci sudano le mani se siamo agitati: sono infiniti gli esempi che sottolineano quanto siano indistricabili mente e corpo. Ogni emozione ci fa vivere esperienze corporee diverse. Stare bene significa vivere il proprio corpo con serenità. Non sono solo le disabilità, le menomazioni o i limiti del corpo, ma è come lo viviamo, fino a che punto lo accettiamo e lo percepiamo nostro che ci fa vivere sereni.

Stare bene significa accettare e rispettare il proprio corpo, ma anche avere una mente in salute. Possediamo un meraviglioso mondo interno costituito da pensieri, emozioni, ricordi, paure, sogni, sensazioni e desideri. La coscienza dei propri vissuti e la volontà dei propri comportamenti ci permette di creare progetti di vita che quotidianamente cerchiamo di realizzare. Anche la capacità di provare piacere fa parte del nostro stare bene, oltre a riuscire a creare e mantenere relazioni con gli altri e sapersi separare quando è necessario. Una mente in salute riesce a mantenere un buon equilibrio tra tutti questi aspetti.

Stare bene dipende poi dalla gente che abbiamo attorno. La casa in cui viviamo, l’affetto della famiglia, una cerchia di amici oppure dei vicini di casa gentili, la terra dove viviamo: sono tutti fattori importanti per la nostra salute. Anche se possono passare inosservate, le relazioni sono una parte fondamentale della vita di una persona, perchè sono fonte di amore, affetto e sostegno, indispensabili per ognuno.

L’Organizzazione Mondiale della Sanità nel 1948 ha definito la salute come un concetto bio-psico-sociale: da qui deriva la necessità di una figura sanitaria che si occupi di migliorare la salute della persona, con professionalità, competenza e preparazione.

Ognuno ha il diritto di poter stare meglio e di vivere più sereno, qualunque difficoltà stia affrontando. Chiedere aiuto potrebbe essere difficile inizialmente, ma è il primo importante passo per riprendere il controllo sulla propria salute. Lo psicologo è la persona che può aiutare ed ascoltare quando non si riesce ad uscire da soli da una situazione difficile, quando non si riesce più ad essere sereni, a dormire bene la notte, a mangiare regolarmente. Una relazione terapeutica specializzata basata sulla fiducia e sulla riservatezza potrebbe aiutare a far ritrovare il proprio benessere.

La salute è una delle cose più preziose che abbiamo

Dobbiamo prendercene cura…

Oggi è l’occasione giusta!